I 7 PASSI DELL’AUTOSTIMA

Se siete capitati qui è perché l’autostima anche per voi, come per me, è un punto davvero importante per affrontare con serenità il nostro vivere quotidiano.

Andiamo in tanto a capire cos’è l’autostima con una definizione teorica perché c’è un aspetto notevole di cui tener conto.

L’autostima è un processo di autovalutazione, è la capacità di sviluppare fiducia in sé stessi.

È un processo di autovalutazione, mi soffermo sulla parola processo, perché ci fa vedere con chiarezza che non si nasce con l’autostima ma si realizza nel tempo, passo dopo passo, ed ecco una buona notizia, si può cominciare a qualsiasi età.

Lo sviluppo di questo processo avviene già dall’infanzia di ognuno di noi all’interno del nostro ambiente familiare. Già dai primi anni di vita il bambino guarda ai propri genitori per il soddisfacimento dei propri bisogni primari e il bisogno di riconoscimento, la loro risposta adeguata contribuisce ad accrescere la fiducia nel bambino di essere amato. Il sentirci visti e amati ci fa sentire sicuri di noi stessi, accettati per quello che siamo.

Se mamma e papà mi incoraggiano e mi sostengono nelle mie piccole e grandi sfide di ogni giorno, tenderò ad essere un bambino sicuro, cioè un bimbo che si sente libero di provare a conoscere e a sperimentare il mondo intorno a lui. Incoraggiamento e sostegno vanno di pari passo al rispetto del tempo del bambino (articolo su autostima del bambino) e sono espressioni che ci supportano anche quando non realizziamo ciò che ci siamo prefissati. Sono atteggiamenti che ci fanno vedere le aspettative come possibili, ma non è fondamentale la loro realizzazione.

Autostima, la gioia di essere liberi

Se di quello che ho scritto sopra alcune cose vi tornano o altre vi mancano, non preoccupatevi, come già detto è un processo che si può sviluppare a qualsiasi età. (libro I sei pilastri dell’autostima di Nathaniel Branden)

Prendendo atto che a volte i genitori, con tutto il loro amore e le loro difficoltà, non sono riusciti a far accrescere la nostra autostima, ora che siamo adulti possiamo provare a prenderci questo “onere ed onore” di farlo noi ……. motivo? …. semplicemente per stare meglio.

Come fare? Ecco cosa vi propongo …. proviamo ad imparare ad essere liberi:

1 – liberi di essere ciò che siamo, pensate ad alcuni momenti o episodi della vostra vita in cui vi siete sentiti al posto giusto, nel momento giusto, liberi. Con qualche amico/a, con il proprio compagno/a, sul lavoro, in famiglia o altra occasione. La frase che scaturisce è solitamente “sono stato/a proprio bene!!!”. Cosa significa? Che sono stato autentico, spontaneo in un contesto che mi ha permesso di sentirmi sereno, al sicuro, accolto. Risultato? Le relazioni fluiscono con naturalezza. Osserviamoci quando ci capita questa situazione e accogliamo e incoraggiamo quel sentimento di fiducia interno verso noi stessi che ci fa sentire a nostro agio.

2 – liberi di esprimere, ciò che sentiamo e pensiamo, essendo consapevoli che non tutti potranno essere d’accordo con noi. (Leggi il libro Il coraggio di non piacere di I. Kishimi, F. Koga  ) Iniziare ad essere più autentici ed aderenti a noi stessi cercando di superare la paura di non essere accettati o di non piacere agli altri.

3 – liberi di sentire, sentire ciò che ci fa bene o ciò che ci fa male, entrare in contatto con le proprie emozioni che fanno parte di noi, superando il nostro imbarazzo. Ognuno di noi sente in un suo modo personale e va rispettato, accogliamo e rispettiamo il nostro sentire senza giudicarci.

4 – liberi di dare e di chiedere, tendenzialmente se siamo tanto bravi a dare, lo siamo meno a chiedere, e viceversa. Anche qui osserviamo le nostre relazioni, quando siamo nel dare come ci sentiamo? E da dove arriva quella sensazione? L’eccesso del dare tendenzialmente indica un bisogno di essere riconosciuti, può esser un modo “di farsi voler bene?” Allo stesso modo l’eccesso del chiedere può indicare un continuo bisogno dell’altro. Ma qui necessita un altro approfondimento sulla legge naturale del dare e del ricevere . In realtà un equilibrio dinamico di queste due abilità aumenta il livello di autostima. Impariamo a chiedere ciò che desideriamo e a dare quando lo sentiamo come un atto spontaneo e naturale.

5 – liberi di rischiare, passando dalla consapevolezza di ciò che sentiamo alla consapevolezza che possiamo cambiare quello che non ci fa stare bene. Rischiare di uscire dalla zona di comfort può avvenire in modo graduale, il classico suggerimento che avrete sentito milioni di volte, ma non per questo banale, è il cambiare la strada abituale. Cambiare abitudini quotidiane anche semplici, ci porta ad essere più flessibili e ad ampliare il nostro modo di vedere. La flessibilità è amica dell’autostima ci fa vedere che cambiare si può. Allenarsi ai piccoli cambiamenti ci aiuta ad essere più preparati per i grandi cambiamenti della vita. Leggi il libro Le piccole cose che cambiano la vita di Raffaele Morelli

6 – liberi di essere unici, riconoscere la propria unicità, i propri talenti sono passi importanti per avere una buona stima di sé. La nostra unicità ci permette di non identificarci in qualcun altro, di non adattarci a dei cliché, ma aiuta a dirci che andiamo bene così come siamo. L’accettazione profonda di noi, di luci e ombre, fa sì che la nostra stima accresca e contemporaneamente accresce anche la nostra stima verso gli altri. Se ho stima di me, posso avere stima degli altri (Leggi il libro “Io sono OK, tu sei OK” di Thomas Anthony Harri) In questo modo tanto cresce la stima di sé, tanto diminuisce il giudizio interno verso noi stessi ed esterno verso gli altri, si amplifica la comprensione di un si può, di una possibilità di essere qualcosa di diverso in continuo cambiamento.

7 – liberi di prendersi meno sul serio, prendere la vita con un po’ di leggerezza, imparando con ironia a ridere a volte delle nostre paure e delle nostre convinzioni, accogliendo con un sorriso aperto la nostra fragilità umana.

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

LASCIA UN COMMENTO

Categorie

laviadellalbero.it © Copyright 2020
Tutti i diritti riservati
Design by Anna R.