RESPIRARE E’ UN ATTO IN”VOLONTARIO”?

Respiriamo sempre, a ciclo continuo, anche quando dormiamo, mangiamo, lavoriamo….

Il momento della nostra nascita segna il primo respiro che facciamo, che fa capire a chi si occupa di noi che siamo vivi.

L’energia vitale è legata in modo simbiotico al respiro, che viviamo come un atto qualunque, involontario, molto spesso non ne conosciamo l’importanza.

Ma prendere visione di questa meravigliosa attività, diventare partecipi e consapevoli del nostro respiro ci può portare non solo ad un miglioramento per la nostra salute fisica ma anche mentale e spirituale.

Ritrovare il nostro Respiro Naturale, contattare il nostro ritmo ascoltando il nostro corpo, fa sì che possiamo ritrovare uno stato di benessere e tranquillità.

Pensate, noi facciamo circa 20 mila respiri in una giornata (leggi “Il tuo corpo vuole respirare” di R. Brennan): è l’atto che più di tutti replichiamo, vale quindi la pena di farlo consapevolmente e di utilizzare questa risorsa per essere partecipi e coscienti di questo nostro processo vitale.

Fai del respiro il guardiano della tua salute

Sono due le fasi principali della respirazione. Attraverso l’inspirazione portiamo l’aria all’interno del nostro corpo, tramite l’apparato respiratorio viene distribuito l’ossigeno che negli alveoli polmonari si scambia con l’anidride carbonica, e poi viene portato dal sangue fino al cuore e da lì pompato in tutte le cellule del corpo, dove viene utilizzato e poi trasformato nuovamente in anidride carbonica che riassorbita torna ai polmoni e viene eliminata attraverso l’espirazione.

Vediamo in modo piuttosto semplificato cosa succede:

Nell’inspirazione i polmoni si riempiono d’aria, il volume del torace aumenta, il diaframma si contrae e si abbassa.

Nell’espirazione i polmoni si svuotano, si riduce lo spazio interno, il diaframma si rilassa e si solleva formando una specie di cupola.

Tutto questo funziona in automatismo, e funziona al meglio quando polmoni, diaframma (che è un muscolo importantissimo nella respirazione), muscoli addominali e muscoli esterni alla gabbia toracica lavorano in armonia tra loro.

Postura, tensioni fisiche ed emotive, stress trovano nella respirazione naturale e profonda un importante guardiano della salute, che favorisce il rilassamento corporeo e la calma mentale.

 Quando siamo rilassati e sereni, riusciamo ad accogliere, affrontare o lasciar andare più serenamente persone, situazioni o eventi.

Riprendiamoci la libertà di respirare consapevolmente.

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO? CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp

LASCIA UN COMMENTO

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Anna R.